ACTION COMICS n.1

NUMERO

ACTION COMICS n.1

 
ACTION COMICS  n.1
Copertina
ACTION COMICS  n.1
 
ACTION COMICS  n.1
 
 
NAZIONE
 United States
DATA
  Giugno 1938
PREZZO DI COPERTINA
 10 c.
PERIODICITA
 Mensile
EDITORE
 Detective Comics
FORMATO
 
LEGATURA
 Punti Metallici - Spillato
DIMENSIONI (in cm. )
 19,7 x 26,7
PAGINE
 64
RARITA' (?)
 N.D.
NOTE
 

Interessante link con guida a ristampe : http://www.bipcomics.com/showcase/fakes/


 

Nell'anno 2011 è stata battuta all'asta una copia originale di Action Comics #1, in perfette condizioni, per la cifra record di 2,16 milioni di dollari.


 

Il 24 agosto 2014 è stata battuta all'asta una copia originale di Action Comics #1, in perfette condizioni, per la cifra record di 3,2 milioni di dollari.

STORIE
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
NOTE
 
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
13 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

La storia inizia con Superman che porta al Governatore dello stato le prove per scagionare un condannato che sta per essere giustiziato. Il tempestivo intervento dell'Uomo d'Acciaio salva in extremis un innocente dalla sedia elettrica.

In seguito Superman salva una donna dalle percosse di un uomo violento ed infligge al malcapitato una severa lezione a suon di pugni.

Riprese le vesti di Clark Kent poi ritorna al giornale dove lavora (il Daily Star) ed invita la sua collega Lois Lane a cena in un locale. Qui però la ragazza viene importunata da due bellimbusti che minacciano Clark il quale si finge pauroso e spaventato. Lois, irritata dalla situazione, prende a schiaffi uno dei due prepotenti e va via in taxi.

Ma i due la inseguono in auto e la raggiungono obbligando il tassista a fermarsi. Fatta scendere Lois, la rapiscono prendendola a bordo della loro auto. A questo punto però Clark, riprese le vesti di Superman, blocca loro la strada, salva Lois, distrugge l'auto dei criminali ed infine li assicura alla giustizia.

Il giorno dopo Superman scopre un politico corrotto e, per farlo confessare, lo trascina con sè saltando qua e là sui grattacieli della città.

 

NOTE

 

Nella prima pagina della storia vengono raccontate, in maniera estremamente sintetica, le origini di Superman. Krypton non viene menzionato, ma si parla soltanto di un "lontano pianeta" distrutto dalla vecchiaia. Qui uno scienziato, prima della catastrofe, spedisce suo figlio neonato sulla Terra con una nave spaziale. 

Giunto sul nostro pianeta il bimbo viene trovato da un motociclista di passaggio ed affidato ad un orfanotrofio. Nessuna menzione quindi a Jonathan e Martha Kent.

I poteri del Superman poi erano originariamente abbastanza limitati rispetto a quelli che avrà in seguito. Infatti non poteva volare (anche se poteva "superare con un salto palazzi di venti piani"), era estremamente forte e poteva correre più veloce di un treno espresso. I suoi poteri aumenteranno gradualmente (e senza spiegazione) nei successivi numeri di Action Comics. 

Una descrizione più completa delle sue origini, inclusa la menzione a Krypton ed ai Kent, viene data nel primo numero di Superman nel giugno 1939.

Un'ultima citazione meritano i disegni di Joe Shuster. Originariamente realizzati per le tavole dei quotidiani, essi hanno spesso tonalità pesanti e ombreggiature tendenti al nero. I colori vennero aggiunti solo poco prima di andare in stampa.

Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
6 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Chuck Dawson torna al ranch della sua famiglia che però molti anni prima è stato rubato da un prepotente vicino che ha anche ucciso suo padre. L'uomo si rivolge allo sceriffo che però è sul libro paga del suo nemico John Burwell, proprietario del Ranch 4-G. Burwell incarica i suoi uomini ad uccidere Chuck, ma il piano non riesce, ciò nonostante Chuck finisce in prigione. Il giovane però riesce a fuggire... ma la storia prosegue nel numero successivo.

NOTE

 

La storia è interamente in bianco e nero.

 

La copertina interna di Action Comics n. 1 invita il lettore a utilizzare i pastelli per colorare la prima pagina di questa storia, strappare la pagina e inviarla per partecipare ad un concorso in cui i migliori 25 classificati avrebbero vinto un dollaro. Il disegno doveva pervenire  all'editore entro la mezzanotte del 6 giugno 1938.

PERSONAGGI
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
12 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Il mago Zatara ed il suo fedele assistente Tong investigano sull'ondata di crimini che ha colpito la compagnia dei treni causando diversi morti tra la polizia ferroviaria ed un furto di 200.000 dollari. Zatara sospetta che a capo della banda criminale ci sia "Tigress" la sua mortale nemica bionda. Per smascherare i banditi il mago sale sul treno dove è sicuro che avverrà il prossimo furto.

NOTE

 

Personaggio: Zatara.

 

 

 

Alla tavola 11, vignetta 2, "Tigress" minaccia Zatara con una pistola. Nella vignetta successiva, con un rapido movimento delle mani, il mago trasforma l'arma in una banana. Il testo però riporta erroneamente che si tratta di un proiettile ("The Tigress' gun is transformed into a bullet!"). 

Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
4 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Tentando goffamente di rubare alcune mele da una baracca di frutta, Sticky viene scoperto e inseguito dalla polizia. Per una serie di circostanze fortunate riuscirà ad evitare la cattura e darsi alla fuga.

NOTE

 La storia è disegnata da Russell Cole, sotto lo pseudonimo di "Alger".

PERSONAGGI
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
 
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
4 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Nell'anno 1271 Marco Polo, suo padre e suo zio, partono da Venezia per raggiungere la Cina. Dopo avere avuto un incontro col Papa che li incarica di portare con loro alcuni sacerdoti che dovranno diffondere la conoscenza di Dio nella terra dei Tartari, i tre riprendono il cammino verso il lontano oriente. Dopo aver attraversato la Turchia, raggiungono il porto di Dora e continuano verso il Passo Karghar. I portatori hanno paura dei predoni che abitano la zona e si convincono a continuare la marcia solo con la promessa di una paga più alta. Per prudenza il gruppo si divide in due, la metà degli uomini segue Marco Polo al riparo sulle colline, mentre l'altro gruppo passa attraverso uno stretto passaggio fra le montagne. Quando i predoni tentano di attaccare il secondo gruppo, gli uomini di Marco intervengono lanciando contro di loro grossi massi e provocandone così la fuga.

NOTE

 

I disegni sono di Sven Elvén.

PERSONAGGI
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
4 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Pep Morgan combatte in un incontro di boxe contro Sailor Sorenson. Il manager del suo avversario, Doc Lowry, è un noto imbroglione,  e, quando sembra che Sailor stia perdendo, gli copre i guanti con un misterioso unguento. Nel successivo round Sailor spruzza la sostanza negli occhi di Pep che ne rimane accecato. Malgrado ciò Pep riesce a colpire l'avversario e lo atterra vincendo l'incontro. Dopo il combattimento, la polizia interroga Lowry, ma questi ha già fatto sparire le prove del suo imbroglio. Mesi dopo, Pep e il suo manager, Pop Burkett, sentono parlare del nuovo campione allenato da Doc Lowry, Boomerang. Pep è sospettoso perchè sa che Doc continua ad usare metodi illegali per vincere gli incontri, quindi lui e Pop acquistano i biglietti per assistere al prossimo incontro di Boomerang. Quello che inizia come un incontro normale, improvvisamente diventa strano quando l'avversario di Boomerang comincia ad agitarsi, come se fosse drogato. Un pugno ben assestato di Boomerang conclude l'incontro con la sua vittoria, ma Pep sente puzza di bruciato. Il prossimo incontro sarà proprio tra Pep e Boomerang, quindi Morgan e Pop ritornano in palestra per prepararsi.

Arriva il giorno dell'incontro. Suona il gong e Pep Morgan e Boomerang si fronteggiano sul ring. Dopo un po' Boomerang colpisce Pep che comincia a sentirsi agitato. Nonostante questo, Pep si impegna a combattere. Sorprendentemente Boomerang viene colpito da un pugno e rimane a terra. Prima che Doc Lowry possa fuggire, Pop lo blocca insieme a due poliziotti. Si scopre così che nei guantoni di Boomerang vi era cucito un ago ipodermico, che veniva usato per drogare i suoi avversari. Lowry viene arrestato e portato in prigione.

NOTE
 
PERSONAGGI
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
 
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
6 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Scoop Scanlon, asso dei reporter, e Rusty, suo amico e fotografo di fiducia si dirigono verso le banchine del porto, dove un ladro internazionale di gioielli, di nome Arnold, è stato catturato dalle autorità. Facendo delle foto Rusty si accorge che diversi uomini armati sono nascosti in attesa di intervenire. Mentre i poliziotti accompagnano Arnold alla macchina per portarlo in prigione questi, a un cenno convenuto, si distende rapidamente per terra. Prima che i suoi complici possano aprire il fuoco sui poliziotti, Scoop interviene prendendone uno alle spalle. La reazione dei poliziotti è immediata e tutti i delinquenti vengono abbattuti, tranne uno che fugge in auto col suo capo Arnold.

Scoop ed i poliziotti si gettano all'inseguimento con le loro automobili, ma quella della polizia viene bloccata da un autocarro.

Scoop riesce invece a superare l'ostacolo, e continua la corsa, apre il fuoco sull'automobile di Arnold e finalmente riesce a bloccarla. Il rapido ritorno dei poliziotti consente l'arresto dei criminali.

NOTE

 

La storia è interamente in bianco e nero.

 

Disegni di Will Ely,

PERSONAGGI
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
12 
Data prima Pubblicazione
Giugno 1938 
Riassunto

 

Tex Thomson visita l'Inghilterra. Mentre passeggia per la campagna incontra un ragazzo, Robert, che è affascinato dalla vita da cowboy. Mentre i due continuano insieme la passeggiata, inciampano su un uomo assassinato sulla strada. Robert va a chiamare la polizia mentre Tex rimane sul posto.

Gli si avvicina una donna di nome Sonja, che accusa Tex dell'omicidio. Nel frattempo arriva lo sceriffo e Tex, per non farsi arrestare, è costretto a fuggire. Poi, senza farsi notare, il cowboy insegue la ragazza, così scopre che Sonja è in combutta con l'assassino e la sua banda. I banditi però hanno catturato il giovane Robert, l'unico testimone dell'innocenza di Tex!

Tex libera il ragazzo e lo manda in cerca di aiuto. Nel frattempo, però viene catturato. Robert torna in tempo per liberare Tex, ma subito dopo entrambi vengono circondati dai banditi.

Per fortuna arriva lo sceriffo che sgomina la banda. 

NOTE

 

Tex Thomson diventa successivamente Mr. America in Action Comics # 33 e poi Americommando in Action Comics # 54.

PERSONAGGI
Altre pubblicazioni
 

NOTE :Images are used for identification purposes only. All rights reserved by the copyrightholder and/or publisher of the comicbooks present in the above images.
Ha contribuito a questa scheda:  cedigiu   Maxmayor