STRANGERS IN PARADISE VOL.3 U.S.A. n.34

NUMERO

STRANGERS IN PARADISE VOL.3 U.S.A. n.34

 
STRANGERS IN PARADISE VOL.3 U.S.A.  n.34
Copertina
 
NAZIONE
 Italy
DATA
  Agosto 2000
PREZZO DI COPERTINA
 $ 2.75
PERIODICITA
 
EDITORE
 Abstract Studio
FORMATO
 
LEGATURA
 Punti Metallici - Spillato
DIMENSIONI (in cm. )
 16,8 x 25,8
PAGINE
 
RARITA' (?)
 N.D.
NOTE
 
STORIE
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
NOTE
 
Altre pubblicazioni
 
Disegni o Matite
Inchiostri o chine
 
Testi o Sceneggiatura
Trama o Soggetto
 
N°Tavole o Pagine
19 
Data prima Pubblicazione
Agosto 2000 
Riassunto

Katchoo è sempre più persa nell'alcool e nella droga ma Tambi, con le sue "buone maniere" cerca di scuoterla: sono infatti prossime alla definizione di un grossissimo "affare" e occorre che Katchoo sia lucida...

 

Francine, in famiglia, si reca con la madre nel piccolo cimitero di famiglia dove, in un momento che la madre si era allontanata, incontra una donna che le suggerisce di "tornare a casa" fintanto che ne ricorda la strada e gli racconta che anche lei si innamorò un giorno della persona sbagliata, un uomo di colore, ma obbedì ai suoi genitori che gli proibirono di sposarlo e se ne pentì per sempre.

Più tardi Francine scoprirà che quella donna era la sua bisnonna morta suicida per amore. Per Terry Moore la comunicazione con coloro che non ci sono più è, almeno nei fumetti, in qualche modo sempre possibile e, anche se magari non raccontato in questi brevi riassunti (altrimenti non sarebbero "riassunti") ad esempio più volte, a Katchoo, è "apparsa" Emma...

 

David arriva a New York, pensa di avere un incontro con Tambi e invece trova Veronica con due suoi uomini. Al rifiuto di fare "società" con lei (dopo avere cercato di fargli credere che è stata Tambi a far esplodere l'aereo e ad ammazzare Katchoo che invece, per fortuna, è ancora viva) ordina ai suoi uomini di uccidere il mite David... ehm... si, ma il ragazzo improvvisamente si scatena come una furia e uccide a mani nude uno dei suoi aggressori. Veronica a quel punto esulta per avergli dimostrato che non è il santarellino imbranato che vuole far credere di essere... e nel fare ciò lo chiama "Yousaka"...

NOTE
 

NOTE :Images are used for identification purposes only. All rights reserved by the copyrightholder and/or publisher of the comicbooks present in the above images.