Forum > Richieste Informazioni > OGGI IN EDICOLA

 
#1  Scritto il 25-10-2015 15:34

A me piacciono molto le biografie a fumetti, quando poi sono di personaggi poco conosciuti, non me le lascio scappare.

Da bimbo leggevo il Corrierino (il Corriere dei Piccoli) adoravo i fumetti di Milo Milani (non avevo capito che i disegnatori erano diversi....lol,lol,lol, a me bastava vedere lui sulla macchina da scrivere e la scritta....Dal vostro inviato nel tempo...) con il Corrierino ho imparato ad amare la storia e a conoscere la geografia, l'arte, ecc. prima ancora di andare a scuola, io sono convinto che il medium fumetto possa essere utilizzato (in questa epoca multimediale) per riavvicinare alla lettura e poter così studiare o meglio apprendere molte cose, con l'aiuto delle immagini che alleggeriscono la lettura,..... un conto è affrontare un libro da 200 pagine, un conto è un fumetto da 200 pagine, per questo amo e credo nelle trasposizioni a fumetti......ti possono mettere la curiosità di approfondire.

Ora torniamo a Aldo Manuzio(1449-1515), grande umanista nato a Bassiano (Latina) morto a Venezia dove visse dopo esser stato un po a Roma.

Di famiglia non povera ma molto umile, piano, piano, riuscì a studiare e diventare un bravo stampatore, tipografo, riuscì nel suo sogno; fare i libri in formato più piccolo ed economico per poter permettere a più gente possibile di poter acquistare dei libri,...... amava dire: "...se si maneggiassero più libri che armi, non si vedrebbero tante stragi, tanti misfatti e tante brutture..."

A Venezia con l'aiuto del geniale artigiano Francesco Grifo che crea dei nuovi caratteri, il corsivo, che serve a guadagnare spazio, possono stampare libri più piccoli, i "tascabili" (all'epoca, nel 500, i libri erano molto grandi) stampano così libri economici ed accessibili anche a studenti.

Di loro "invenzione" anche l'apostrofo , la virgola, punto e virgola, la punteggiatura e soprattutto l'asterisco ed il suo utilizzo

Aldo Manuzio

edizioni Tunué

Cartonato, colore, 17.5 x 24.5 cm, 16.90 €

Andrea Aprile e disegni di Gaspard Njock (origine Camerunense) splendidi aquarelli

'[img]http://i105.photobucket.com/albums/m214/ilfallicofolle/DSCN7254%20Small_zps1ufhs2o8.jpg[/img] [immagine non trovata].'