Forum > Richieste Informazioni > OGGI IN EDICOLA

 
gladiator53
#1  Scritto il 04-07-2013 10:29

Mi é appena arrivato il primo numero di questa nuova edizione del Principe Valiant e per gli appassionati di questo personaggio, che io amo particolarmente, espongo brevemente le mie impressioni;

il volume, di grande formato ma leggermente piú piccolo di quelli analoghi editi da Camillo Conti, privo di sovracoperta si presenta ben fatto anche se molto distante dalla lussuosa edizione americana Fantagraphic. Le pagine di un cartoncino spesso e volutamente di un bianco "appassito" e la colorazione delle vignette conferisce al volume un aria "vintage", d'altri tempi. I colori di un gradevole pastello, mai forti ne sgargianti, sono piacevoli da vedere e arrecano all'opera del grande Hal Foster un ulteriore tocco di classe. Unica pecca che ho riscontrato é da riferirsi all'impianto redazionale, molto scarno, che fornisce una breve descrizione dell'opera di Foster e una vecchia intervista fatta allo stesso all'epoca dei fasti del Principe Valiant. In conclusione.... Comperatelo e non ve ne pentirete. Ciao a tutti

 

Utente non pił registrato
#2  Scritto il 04-07-2013 11:14

ma in centimetri, che formato ha?

 

se ricordo bene l'ed camillo era già piccola, metà del formato Tabloit in cui ancrebbe stampato, ora dici che è pure più piccolo.

gladiator53
#3  Scritto il 04-07-2013 13:50

La nuova edizione é 24 x32 cm, l'edizione di Camillo Conti (che non é certo piccola) é invece di circa 25 x 34 cm. Pensi davvero che ci sia un solo editore disposto a stampare Valiant in formato tabloid e a venderlo poi a prezzi abbordabili? Se preferisci i grandi formati puoi sempre optare per l'edizione Nerbini che puoi acquistare anche a buon prezzo.

Utente non pił registrato
#4  Scritto il 04-07-2013 22:16

solo ora ho fatto una ricerca per avere più dati...

 

non non penso che un tabloit sarebbe venduto a poco;

ma quando un'edizione è nata per un formato è sacrificata in uno più piccolo:

anche dei volumi da me segnalati in questa sezione mi sono lamentato...

 

gladiator,

per il prezzo non sapendolo non potevo farmi un'idea.

e non potevo fare un rapporto pagine costo.

 

una curiosità:

dici che il volume è 24x32;

in rete invece lo danno 22x30 per 120p a€24,90

quale è quello giusto?

 

da come lo descrivi sembra essere "interessante"...

citi l'edizione USA, vuoi dire che hai anche quella?

ma gli interni sono uguali?

pg, redazionali, o differisce?

gladiator53
#5  Scritto il 04-07-2013 23:15

Caro amico, confermo le dimensioni da me fornite, anzi per essere ulteriormente più precisi sono in realtà di 23,5 x 32,00 cm.

Si posseggo anche l'edizione USA che si differisce dalla nostra per alcuni particolari;

- Copertina più ricca e pregiata;

- Redazionali più o meno simili alla versione italiana;

- Pag. 120;

- Colori simili alla versione nostrana ma non identici. Si presentano più brillanti e saturi rispetto alla              nostra e non riescono a conferire all'opera un aspetto vissuto quale in realtà è. Anche la carta è diversa, leggermente più leggera e più bianca. Puoi farti una mezza idea scaricando alcune pagine del primo numero a questo link;http://www.fantagraphics.com/images/stories/previews/pval01-preview.pdf

Se vuoi comparare le due versioni fammi sapere e ti faccio avere una scansione della pagina 1.

Spero di esserti stato utile

Michele

Utente non pił registrato
#6  Scritto il 05-07-2013 20:54
Modificato da il 05-07-2013 20:58

mi stai tentando.

 

domenica vado in libreria a visionarlo;

una domanda:

ma l'edizione della Fantagraphic che hai è quella del 2009 o 2013?

 

nel preview ho notato qualcosa di davvero sgradevole:

le Tv non sono tutte dello stesso formato!

... lasciamo stare che come al solito la carta si spreca:

se si ridurrebbe il bordo bianco le Tv ne guadarerebbero in grandezza!

 

p.s.

l' isbn US è 978-1-60699-141-1  ?

quasi, quasi...

 

p.s. 2 ho notato che il "logo" Fantagraphic ha a che fare... con me.

 

gladiator53
#7  Scritto il 05-07-2013 22:19

Si confermo l'ISBN é 978-1-60699-141-1 ed é l'edizione del 2009.

Hai proprio ragione per quanto riguarda il logo; non avevo ancora collegato Atlante ad "Atlante".

Ciao buon weekend

Utente non pił registrato
#8  Scritto il 07-07-2013 09:00

Salve ,

dato che siete come me fans dell'insuperato Prince Valiant di Harold Foster ,vorrei segnalare l'edizione forse più bella in assoluto edita in lingua spagnola da un piccolo editore portoghese , con le tavole tratte dalle proof originali in un bellissimo bianco e nero.Si possono cogliere molto meglio ( rispetto alle ediz. a colori) i dettagli dei volti e i fantastici chiaro scuri realizzati dal Maestro .Per chi fosse interessato occorre andare sul sito manuelcaldas.com

gladiator53
#9  Scritto il 07-07-2013 10:56

Assolutamente notevole!!! Ho dato un'occhiata al sito dell'Editore e devo dire che hai davvero ragione;

Le tavole in b/n sono una gioia per gli occhi. Conosco una edizione spagnola a colori di Val ma non sapevo di questa. Vedrò di procurarmela.

Grazie

Utente non pił registrato
#10  Scritto il 07-07-2013 19:02

gladiator53 ha scritto:

..Le pagine di un cartoncino spesso e volutamente di un bianco "appassito" e la colorazione delle vignette conferisce al volume un aria "vintage...

sono stato in libreria a visionarlo.

 

la carta di colore paglierino è proprio quella che piace a me:

da l'idea di antico, di vissuto, di... antiquariato.

non capisco i collezionisti che detestano l'igiallimento delle pagine!

in formato, come ho detto, sacrifica la tavola ma...

nonaarte la pensa come me in fatto di speco della carta:

il margine bianco è ridotto al MINIMO !

in alcune pg è meno di 1 cm.

ciò da risalto alla Tv che diventa "protagonista" della pagina!!!

 

nel Topolino di Floyd invece il margine fa SPRECARE almeno 4 cm di carta!

commentai l'edizione sul sito rizzoli e feci notare proprrio questo loro errore.

 

Ho comprato il Principe Valiant

e forse prenderò anche il primo in inglese appena lo ristampano.

 

p.s.

gladiator,

nel preview che indichi le tv dell'edizione USA hanno un margine ESAGERATO;

tu che già hai il vl 1, com'è?

ha i margini stretti come l'ed italiana o sono più invadenti?!

Utente non pił registrato
#11  Scritto il 07-07-2013 19:16

valgor70 ha scritto:

..edita in lingua spagnola da un piccolo editore portoghese , con le tavole tratte dalle proof originali in un bellissimo bianco e nero...

ho visitato il sito ma le tv non mi sembrano in B/N;

ma pare che le tv a colori siano state "retinate" in bianco e nero, cioè in >scala di grigi<

 

ci sono parti che sono chiaramente colorate nell'originale:

bisognerebbe confrontare i vl delle due edizioni per controllare se quei grigi "ambigui" sono colori o "chine"

gladiator53
#12  Scritto il 07-07-2013 20:49

La struttura delle tavole dell'edizione Fantagraphics è identica a quella italiana. Per quanto riguarda la retinatura devo avere da qualche parte un vecchio numero di Valiant in B/N edito negli USA, se non ricordo male , da Pioneer e mi pare che le tavole fossero disegnate "al tratto" con abbondanza di chiaroscuri molto simili all'edizione portoghese. Stasera darò un occhiata al " Principe Valiant Companion" per vedere cosa trovo così ne riparliamo 

gladiator53
#13  Scritto il 07-07-2013 23:59

Credo proprio che siano colori trasformati con aggiunta di retino. Ho fatto una verifica sulle tavole originali e quelle che nell'edizione b/n

appaiono come magnifici grigi ottenuti al tratto in quella originale sono colori piú o meno scuri trasformati in tonalitá di grigio. In realtá una tavola originale dovrebbe essere sempre rigorosamente in b/n non in scala di grigi come appare questa bella versione che alla luce di questa breve ricerca ho deciso di non procurarmi piú.

i

Utente non pił registrato
#14  Scritto il 11-07-2013 07:49

gladiator53 ha scritto:

Credo proprio che sia...

Le tavole in b/n della ediz. portoghese sono tratte dalle proof .che sono riproduzioni rimpicciolite delle tavole priginali con aggiunta del retino grigio in alcune zone in origine bianche .Queste proof venivano utilizzate poi per la stampa vera e propria. Ad oggi per  Prince Valiant  è impossibile risalire a tutte le tav. originali e da queste ottenere la stampa più fedele in b/n .Tante tavole sono andate perdute e tagliate dallo stesso autore che le regalava agli amici e fans.Ma rispetto alle varie edizioni a colori ,compresa questa bella della Nona Arte  ( imperdibile per coloro che non hanno la ediz. Camillo Conti)  ,la resa dei dettagli dei volti in primo piano e dei chiaro scuri è nettamente migliore . Se si cerca la fedeltà assoluta occorre seguire le Artist Editions della IDW americana allorchè stampa ove è possibile direttamente dagli originali .

Segnalo a tal proposito le più belle edizioni mai viste del Tarzan di Joe Kubert e di Spirit di Will Eisner , in assoluto le più belle mai pubblicate ,belle da non credere ai propri occhi.

Utente non pił registrato
#15  Scritto il 12-07-2013 09:48

nessuno mette in dubbio la belleza dell'edizione;

anch'io prima di rendermi conto che alcuni grigi erano stati aggiunti, avevo pensato di procurarmi almeno un vl;

 

ma solo per curiosità.

 

prince Valiant è NATO, è stato realizzato per essere a colori.

la chinatura è stata quindi limitata e PENSATA per una Tv colorata;

l'edizione in questione è stata invece manipolata da altri proprio perchè in b/n senza i colori che riempissero le parti chiare era "troppo chiara".

penso.

e secondo me la retinatura non ha riempito le parti bianche ma >sostituito< i colori scuri

ma questo è possibile controllarlo con entrambe le versioni sottomano.

tu dici che i retini sono stati aggiunti per riempire alcune parti bianche...

di certo perchè lavoravano sulla pellicola del nero. dove c'è solo "nero e bianco"

 

capisco che gladiator volesse un'edizione senza i colori che distraggono dai disegni, ma prince Valiant è nato a colori;

le altre versioni sono solo per -curiocità-.

se poi sono versioni sofisticate capirai l'avversione di alcuni di noi a prenderle tra le mani.

Utente non pił registrato
#16  Scritto il 12-07-2013 19:50

Atlante ha scritto:

nessuno mette in dubb...

Premetto che il fumetto è arte sequenziale e quindi occorre apprezzare storia e disegni relativi.Ma se si vuole ( a mio parere) penetrare fino in fondo la grandezza di questi Sommi Maestri del disegno occorre avere delle edizioni ( oltre magari a quelle a colori per la lettura fumettistica) che più si avvicinino alle tavole da loro realizzate.e il colore per quanto ben dato e funzionale alla fruizione del fumetto e sottolineo fumetto riduce la visone di quei dettagli e virtuosismi che si possono cogliere in b/n.Infine la visione   degli originali  è stato l'ultimo tassello per apprezzare fino in fondo  questa bellissima forma d'arte.La classica ciliegina sulla torta .Per questo privilegio sempre il fumetto in b/n anche quando predisposto x il colore.

E poi certi autori come Eisner , Toth o Pratt pensavano e vivevano le loro opere in b/n e lo stesso Foster non avrebbe fatto quei bellissimi chiaro scuri e contro luce se avesse pensato alla colorazione .

Utente non pił registrato
#17  Scritto il 10-11-2014 21:03

gladiator53 ha scritto:

La struttura delle tavole dell'edizione Fantagraphics è identica a quella italiana. Per quanto riguarda la retinatura devo avere da qualche parte un vecchio numero di Valiant in B/N edito negli USA, se non ricordo male , da Pioneer e mi pare che le tavole fossero disegnate "al tratto" con abbondanza di chiaroscuri molto simili all'edizione portoghese....

mi sono ricordato di questo vecchio post mentre ne cercavo un altro.

 

mi dispiace dovertelo dire ma l'edizione italiana non è presa dalla Fantagraphics

ma da quella tedesca.

la quale ha usato il "nero" della portoghese.

nero ottenuto LUCIDANDO le stampe o le proff

gladiator53
#18  Scritto il 11-11-2014 09:58

Guarda che ti sbagli! Rileggi il tutto e vedrai che io non ho mai detto che fosse tratto dall'edizione Fantagraphics, anzi Ho detto che é simile ma non identica E che i colori sono completamente diversi ecc. ecc.

Utente non pił registrato
#19  Scritto il 11-11-2014 14:02
Modificato da il 11-11-2014 14:03

Io l'edizione in lingua inglese dell'editore portoghese l'ho comprata tutta, è una meraviglia.

 

Ognuno ha dei propri gusti che non sono discutibili, per esempio a me le pagine ingiallite non piacciono. L'ingiallimento non era certo previsto dall'autore, quindi la visione con quel tipo di carta è differente da quella originale che si aveva in un quotidiano al momento dell'uscita in edicola negli anni 30 e 40.

Né mi piace le carte semipatinate o patinate, che mettono riflessi più o meno intensi. Meglio una carta uso-mano più o meno spessa.

E' quella che uso io in questa pubblicazione e nei volumi che realizzerò:

 

http://issuu.com/dteditore/docs/gliarchividelfumetto-001

e

http://issuu.com/dteditore/docs/gliarchividelfumetto-002-estratto

Utente non pił registrato
#20  Scritto il 14-11-2014 23:58

gladiator53 ha scritto:

Scritto il 11-11-2014 09:58

Guarda che ti sbagli! Rileggi il tutto e vedrai che io non ho mai detto che fosse tratto dall'edizione Fantagraphics, anzi Ho detto che é simile ma non identica ...

l'evoluzione di un post porta a "leggere" e a -rispondere- agli ultimi.

si, all'inizio dicesti simile... il 04-07-2013

ma dopo più di un anno è ovvio che uno risponde agli ultimi post

e cioè:

 

gladiator53 ha scritto:

Scritto il 07-07-2013 20:49

La struttura delle tavole dell'edizione Fantagraphics è identica a quella italiana...

"ti sbagli" se confronti le tavole, e le vignette

noterai che le vignette sono state TAGLIATE per renderle più basse per il formato più basso

in alcuni casi dei ballon o didascalie sono state spostate.

inoltre

gladiator53 ha scritto:

Credo proprio che siano colori trasformati con aggiunta di retino...

non è stato "aggiunto" nessun retino:

quella retinatura è la "grammatura" dei colori di stampa :

le prof non erano tutte disponibili

 

p.s. forse la brevità lella mia risposta non ha reso chiaro che i neri, l'inchiostrazione dell'edizione in B/N è falsa.

è stata ottenuta lucidando, ricalcando, le prof o le pagine stampate.