Forum > Richieste Informazioni > QUANTO VALE ... ?

 
DYD_HRM
#21  Scritto il 02-02-2018 14:16

 @Pierangelo Serafin ti ringrazio molto per queste parole che mi fanno davvero piacere laughing

@12fabio6 mi associo anch'io alla richiesta di Fabio: servono le foto per una valutazione precisa.

NEARCO66
#22  Scritto il 02-02-2018 19:21

Leggo con interesse la discussione, fortunatamente posseggo collezioni che abbracciano circa un secolo di fumetti e credo di poter rispondere con garbo. In termini economici l'anteguerra è indubbiamente ai minimi storici come fatto notare , sotto l'aspetto di puro interesse anche meno.. Mi identifico con la frase di Roberto "chi non apprezza/conosce il proprio passato...." e qui a scanso di fraintendimenti è inutile nascondere il collasso attuale di  serie tipo Tex/Mark/Zagor/TL/CWD e via discorrendo e questo in ogni ordine di condizioni; anzi chi ha più speso negli anni passati peggio sta a conti fatti. La tanto sbandierata questione di tasche è soltanto  un alibi che nasconde la superficialità del nostro settore. Per i CdP in questione direi 500 euro ben spesi se ci si vuole accontentare ed iniziare a conoscere un campo con varie problematiche tipo rifilature, rilegature, sovracoperte.

luca licciardi
#23  Scritto il 02-02-2018 21:05

il discorso e' sempre lo stesso...dipende cosa si colleziona....

Una giornale Disney( Topolino) ancora costa bei soldoni......quindi non e' tanto il prezzo o storicita'....il punto e' che Disney tira sempre.......una  domenica del corriere un corriere dei piccoli o una cino e franco o avventuroso......ormai non le legge piu' nessuno....ma la Disney si......

Quindi dipende sempre e' solo cosa si colleziona.....

poi se non si colleziona la Topolino Giornale e' perche' non si trova.....o perche' si sa'.....che comunque sara' quasi impossibile concluderla......quindi perche' spendere 10k per poi avere una collezione a 3/4 ecco perche' tanti si buttano su dopoguerra....

Il fumetto ormai e' una nicchia collezionistica per pochi......un po' perche' e' uno sfizio.....e lo sfizio funziona quando ci sono soldi( anche se a dire il vero......per il divertimento i giovani spendono ancora)

Io credo che il collezionismo vada ad epoche.....come tante altre cose...potrebbe essere che per i prossimi 50 anni diventi quasi nullo per poi ripartire piu' forte di come era 10 anni fa'.....

Dipende da come si fa' ripartire......ma certe testate.....non saranno mai piu' collezionate....perche' non c'e' il continuo......che se ne dica......Topolino ha 90 anni....ed esiste ancora......se non esistesse piu'....ecco che anche una 33 della TG non varrebbe che 1/50 di quello che vale ora.....

per quanto riguarda la rilegatura....trovo assurdo preferirla agli sciolti......

Il futuro del anteguerra??sicuramente a parte il Disney...morto.....il Disney....forse ancora anni cupi....ma se riparte un po' il collezionismo cartaceo.....il Disney sara' il primo che ripartira' tornando a livelli di un tempo...

Su quelle raccolte...anche per me la stima e' 1000 euro ad essere ottimisti.....ovviamente vedendo le foto.....perche' altrimenti potrebbe essere pure molto meno o nullo

 

 

 

NEARCO66
#24  Scritto il 02-02-2018 22:22

'luca licciardi ha scritto:'

il discorso e' sempre lo stesso...dip

 

Anche il Disney (e non solo anteguerra) non tira più come un tempo sebbene regga ancora e non sia crollato come il resto... TG, supplementi, albi d'oro e via discorrendo tengono soltanto perchè di ostica reperibilità e con alle spalle un bacino Disney ma in quanto ad interesse bisognerebbe approfondire... Una TG dopoguerra costa un terzo di prima ma nonostante questo l'appeal resta quello che è; non è di soldi che volevo parlare ma piuttosto di come della genesi del collezionismo di fumetti non importi che a pochi e con questi presupposti il futuro non sarà roseo ma soltanto dettato dalle varie mode che portano ad esborsi notevoli per materiali a dir poco scadenti in quanto a qualità.

DYD_HRM
#25  Scritto il 03-02-2018 02:49
Modificato da DYD_HRM il 03-02-2018 03:08

Penso che la questione economica non sia un alibi ma, anzi, un punto fondamentale se si parla di anteguerra (ma non solo) e, come già scritto, dipende da cosa si colleziona. Posso prendere qualche Paperino Giornale perché, a conti fatti, si trovano a prezzi umani (escludendo le prime annate della TG che è davvero rara e, quando hai la fortuna di vederne qualche pezzo, va via con assegni firmati in bianco) e anche se distanti dal mio palato, l'aspetto storico potrebbe giocare un ruolo davvero importante per la mia scelta. Caso contrario se parliamo di blocchi (come in questo caso) di pezzi che 1) sono parecchio distanti dal mio gusto in quanto sono appassionato di storie scritte nel dopoguerra (dove persino i primi Tex, per quanto io li trovi ancora leggibili*, utilizzano un linguaggio decisamente lontano dal mio), 2) hanno un costo che varia dai 200 fino ai 1000/2000 che possono minare - economicamente - il proseguimento di altre collezioni che mi interessano maggiormente e 3) fanno parte di un'epoca interessante quanto "irrilevante" per me: sono cresciuto con Dylan Dog e Diabolik, al massimo potrebbero interessarmi Satanik, Kriminal e Zakimort ma il resto lo lascio volentieri a chi è più interessato di me a certo materiale.

*e che leggo tutt'ora.

---

Ps: tralasciando l'aspetto economico, è davvero così importante preoccuparsi poi molto di cosa faranno gli altri in futuro? Cioè, ok, magari il futuro del fumetto di antiquariato non sarà per niente roseo... però oh, credo che, alla fine, sia importante solo la propria esperienza personale e le emozioni che ci hanno lasciato quei reperti recuperati, in molti casi, con tanta fatica e sacrificio. Il futuro vada come vada, la vita è una sola.

luca licciardi
#26  Scritto il 03-02-2018 13:41

'NEARCO66 ha scritto:'

[quote][url=https://www.collezionismofume

se i collezionisti sono un terzo e' pure normale che il prezzo crolla di 2/3.......e' una legge dei numeri....piu' c'e' richiesta piu' il prezzo sale...soprattutto se l'offerta e' poca.

Una TG dopoguerra e' normale non sia tanto considerata......alla fine a cosa ti serve se non hai intenzione di spendere tanto per poi andare avanti con anteguerra??

Io vedo un limite nei collezionisti.......gia' la tripla cifra(100 euro) impressiona per un singolo fumetto.......pensate quando la cifra e' 4 numeri.......

NEARCO66
#27  Scritto il 03-02-2018 14:13

'luca licciardi ha scritto:'

[quote][url=https://www.collezionismofume

 

Condivido il tuo pensiero; il mio discorso era rivolto al fatto che una TG dopoguerra ha un senso collezionistico per il suo rapporto qualità/prezzo non necessariamente legato alla parte anteguerra.... Collezionare leggermente al di fuori del proprio seminato non sempre nuoce anzi...Non amo il Disney ma nel mio piccolo ho l'ultimo numero a giornale con il lancio del nuovo formato, un pezzo semplice ma al tempo stesso rivoluzionario che tengo in cornice..Costa circa 100 euro ed ha un suo perchè, idem per circa altri 100 giornali che passano inosservati ma hanno tutti un qualcosa da offrire. 

Vito
#28  Scritto il 03-02-2018 16:04

Quindi leggendo anche i pareri degli altri non ho sbagliato nella valutazione per non essendo cosi` esperto di anteguerra.

Dico altro: e` pur vero che i giornali rilegati non si svalutano tanto come i fumetti rilegati proprio per come sono, sottili e senza copertine, pero` bisogna valutare la rifilatura e qui di foto non se ne sono viste.

Il fumetto non deve essere visto come un investimento ma come un godimento a possedere una determinata cosa. Se si parte da questo presupposto nessuno deve rattristarsi se qualcosa si svaluta ne tempo.

 

 

claudiogioda
#29  Scritto il 03-02-2018 16:32

Sanno tutti che colleziono in modo specifico fumetti Disney anni 30-40.

Se questo settore ha tenuto un po' meglio di altri è perché molti pezzi all'interno delle varie collane sono di difficilissima reperibilità e continuano ad essere ricercati dai pochi collezionisti rimasti, anche dopo anni di ricerche, alimentando i desideri.

Vi è inoltre una particolare cura editoriale che li rende oggetti fascinosi ancora oggi, anche agli occhi dei non-collezionisti.

I pezzi più facili e conservati in modo ordinario restano però invenduti a prezzi che fino a pochi anni fa si ritenevano da vero affare.

 

NEARCO66
#30  Scritto il 03-02-2018 17:03

'claudiogioda ha scritto:'

Sanno tutti che colleziono in modo specif

 

Verranno tempi migliori Claudio, ne sono certo ma bisogna che qualcosa cambi.

luca licciardi
#31  Scritto il 04-02-2018 14:07

'NEARCO66 ha scritto:'

[quote][url=https://www.collezionismofume

100 euro il numero 738........mi sembra tanto.......io il dopoguerra Topolino Giornale l'ho completo...ma 100 euro per un singolo numero non lo spenderei mai

12fabio6
#32  Scritto il 05-02-2018 01:34

'luca licciardi ha scritto:'

[quote][url=https://www.collezionismofume

L’ultimo numero è più costoso perché molti fanno come Andrea.

Lo mettono in collezione perché è l’ultimo Topolino Giornale e magari lo abbinano alla Topolino Libretto.

Comunque, lo si trova anche a 100 €, ma io direi che un prezzo più consono è al massimo sui 50 €...

Molto più rognosi da trovare sono i primi 3 numeri del periodo dopoguerra...!

 

luca licciardi
#33  Scritto il 05-02-2018 08:59

'12fabio6 ha scritto:'

[quote][url=https://www.collezionismofume

Sono d'accordo

mraz fumetti
#34  Scritto il 06-02-2018 20:56

L' anteguerra è la nostra storia, l' inizio di tutto un mondo che ancora oggi è vivo, una ventata di sano entusiasmo che si percepisce da ogni testata, gli esordi pionieristici di tantissimi dilettanti dell' editoria, artisti di matita e pennino che con le loro meraviglie facevano sognare migliaia di ragazzini, insomma, il primo atto di quello che è poi diventato il mondo del fumetto da collezione ! Siate grati a quel periodo d' oro, pieno di difficoltà ma con entusiasmi e passioni vere, da cui è nato tutto quello che amiamo oggi ! E diffondete la cultura del fumetto, informatevi sulla sua storia, documentatevi, perchè la conoscenza porta scelte consapevoli senza seguire inutili mode !

Forza collezionisti, tenete alto questo meraviglioso mondo, con ottimismo, come quello che avevano i nostri avi degli anni 30 !!